Scuola Steineriana

Qui ci va tutto quello che non sapete proprio dove mettere

Moderatori: crimartix, frab

Scuola Steineriana

Messaggioda claaaudia » gio nov 01, 2007 9:06 am

A dicembre ci trasferiremo vicino a Ginevra. Sono molto contenta di questo cambiamento, e uno dei motivi principali è la meravigliosa scuola che ho trovato per i miei figli, e anche per me a dire il vero... perché nella scuola steineriana i genitori hanno un ruolo attivo molto importante, e per me che mollo tutto per andare in un Paese straniero, è molto importante aver trovato un ambiente che ricorda molto quello familiare. Le scuole steineriane non sono finanziate dallo Stato, ma sono autofinanziate. Le rette sono in genere abbastanza elevate, ma per chi non ha la possibilità di sostenerle sono quasi sempre "trattabili", anche con margini abbastanza ampi. E i genitori collaborano anche alla manutenzione, alla pulizia, alla cucina (esclusivamente biologica), nonché a realizzare lavori per il mercatino di Natale, come bambole, pupazzi fatti a maglia, giocattoli in legno, ecc. Ovviamente per chi non è capace ci sono corsi a volontà... se c'è una scuola steineriana dalle vostre parti andate a vedere il mercatino di Natale (in genere viene allestito all'inizio di dicembre). Troverete cose bellissime, particolari, da tutti i prezzi, fatte a mano dai genitori e solo con materiali naturali al 100%. Al momento io sto realizzando due bambole da donare per il mercatino, una per la scuola di Torino e una per quella di Ginevra. Quando saranno finite vi postero' le foto.

Per chi non la conoscesse, vorrei fare un po' di "pubblicità" alla scuola Steineriana, della quale sono più che entusiasta.

Incollo qui alcune informazioni sulla pedagogia steineriana nel giardino d'infanzia (scuola materna) e sul primo periodo scolastico, tratte dal sito http://www.rudolfsteiner.it/scuola/index.htm. Per chi fosse interessata ad ulteriori informazioni ed ai periodi successivi, basta cliccare sul link. Ho pubblicato anche alcune cose in proposito sul mio blog http://lacasanellaprateria.blogspot.com/.


"Il periodo pre-scolastico nel giardino d'infanzia

Nei primi tre anni di vita l'essere umano, senza ammaestramento alcuno, impara assai più che in tutti i successivi anni di studio. Come si è detto all'inizio, fino all'ingresso nella scuola il principio dell'apprendimento è l'imitazione. Ciò vale anche nel giardino d'infanzia. L'imitazione, però, poggia esclusivamente su quanto i sensi percepiscono.

Pertanto l'ambiente viene considerato in modo che semplici attività della vita casalinga o attività artigianali possano venir osservate e imitate con ricchezza di fantasia. L'impoverimento del campo di percezione infantile entro la nostra quotidianità tecnica, nelle nostre cucine automatizzate, che non rivelano più chi mescola, riscalda e lava, fa sì che il giardino d'infanzia diventi una componente importante dell'educazione. Ivi ci si esprime in piccoli giochi di rappresentazione, in girotondi e versi ritmati, ma anche in un ascolto pieno di meraviglia di fiabe e in uno spontaneo fluire nel canto. Inoltre i bambini, con la loro fantasia individuale, danno vita a materiali naturali come ramoscelli di legno, pigne, oppure teli colorati, trasformandoli di volta in volta secondo le loro intuizioni e adattandoli agli usi più diversi. In ciò essi sviluppano la loro capacità di udito e di linguaggio, come pure tutte le altre funzioni sensoriali, per procedere poi, con l'ingresso nella scuola, verso un altro gradino di apprendimento.

Il primo periodo scolastico

Una tensione piena di aspettativa traspare dal viso dei bimbi della nuova prima classe che vengono accolti dalla comunità scolastica festosamente raccolta attorno a loro e che, dopo essere stati chiamati a uno a uno dal loro maestro e salutati, vengono accompagnati alla prima ora di lezione.
Inizia un nuovo tratto di vita e con esso anche un nuovo principio di apprendimento. Con gioia i bambini odono in questo istante indimenticabile che ora possono imparare ciò che gli adulti già conoscono, ciò che essi faranno con le loro mani, per poter più tardi creare con lo stesso vigore con cui creano i grandi.

L'autorità del maestro - intesa nel giusto senso - è ora la chiave verso il mondo e inoltre ottiene - in un primo momento - l'illimitato consenso dei bambini. Ciò che nei primi tre anni di scuola egli illustra attraverso fiabe, leggende e miti e viene dai bambini accolto per immagini pone il fondamento per una configurazione artistica.

Nel disegno pittorico compaiono motivi dai quali emergono le prime lettere dell'alfabeto, prima ancora che queste vengano impiegate nella scrittura come segni astratti. Anche le cifre e i numeri nascono da immagini che creano un intimo rapporto con il contare e il calcolare. La lezione iniziale è accompagnata da versi, detti, canti e poesie, nonché da un adeguato movimento ritmico.

Poiché la forza di imitazione riecheggia ancora fin nel terzo anno di scuola e soltanto dopo si trasforma del tutto, nelle primissime classi essa può rivelarsi feconda per l'introduzione delle lingue straniere. Ripetendo in tutta naturalità ciò che si è udito e cantando insieme, si viene a creare un sentimento della lingua - come nell'apprendimento della lingua madre - che forma una base importante per i passi che verranno affrontati più tardi nello studio.

L'insegnamento della lingua straniera prosegue per tutto l'iter di studi. Per vivere appieno nell'epoca storica dell'antica Grecia, in quinta vengono dati gli elementi di base della lingua greca così pure, nella sesta classe, si inizia lo studio del latino per meglio partecipare agli eventi della storia romana.

L'espressione musicale mediante uno strumento inizia per tutti con il flauto o con semplici strumenti a pizzico: negli anni seguenti si aggiungono altri strumenti, sicché si forma un'orchestra di classe e più tardi un'intera orchestra delle classi superiori.

Il lavoro manuale, che inizia con il lavoro ai ferri e all'uncinetto per ragazzi e ragazze, è campo di esercitazione permanente fino alle classi superiori. Ivi si realizzano lavori di alto livello come abiti, costumi per le recite e tessuti fino all'ultima classe di liceo."

Inoltre i bambini imparano ad intagliare il legno, a cucire, a modellare la creta... e un sacco di attività interessanti. A Ginevra, per esempio, una volta a settimana vanno a fare lezione nei boschi, anche con la neve...

Molti pensano, non so perché, che le scuole steineriane siano scuole estremamente rigide, ma non è affatto cosi', anzi è esattamente il contrario... certo, ai genitori dei bambini che la frequentano viene chiesto un impegno a pertecipare alla vita scolastica, e a rispettare alcune regole che per loro sono fondamentali, ad esempio niente tv (sembra impossibile, ma io l'ho eliminata completamente a luglio e i miei figli non se ne sono neanche accorti!). Ovviamente io guardo lo stesso il dr House quando loro sono a letto, ma loro ritengono che la tv per i bambini sia dannosa, e io sono pienamente d'accordo. Lo pensavo anche prima a dire il vero, ma mi faceva comodo ogni tanto metterli in "standby". Da quando non lo faccio più la mia vita non ha subito grandi cambiamenti. E poi giochi piu' semplici possibili, possibilmente in materiali naturali, che permettano ai bambini di creare, immaginare, inventare, e non giochi che giocano "da soli" di cui il bambino è solo spettatore.

Ce ne sarebbe da scrivere per pagine e pagine, ma non voglio annoiarvi oltre per questo primo post. Se qualcuna avesse delle domande... sono qui.
Avatar utente
claaaudia
NewEntry
NewEntry
 
Messaggi: 82
Iscritto il: gio mar 22, 2007 1:54 pm
Località: Annecy

Re: Scuola Steineriana

Messaggioda fed+brugnomo » dom nov 04, 2007 10:13 pm

claaaudia, posso solo farti i miei migliori auguri per il trasferimento e dirti che ti invidio un po'... ho vissuto a Ginevra per 2 anni quasi 10 anni fa ormai, e ne ho un bellissimo ricordo. Del resto, in Svizzera i ginevrini sono famosi per andare sempre controcorrente, e in un paese iper-conservatore come la Svizzera a Ginevra si respira davvero un'altra aria!!

Per quanto riguarda la scuola, purtoppo a Roma ce ne sono solo 2 e sono dalla parte opposta della citta'... mi sa che ci dovro' rinunciare, seppure a malincuore!!!
ImmagineImmagine
Avatar utente
fed+brugnomo
Premium
Premium
 
Messaggi: 573
Iscritto il: sab mag 26, 2007 1:05 pm
Località: Regno Unito/Roma

Re: Scuola Steineriana

Messaggioda crimartix » dom nov 04, 2007 10:33 pm

eh, anche io mi ero informata, ma la più vicina (anche se sempre in prov. di Siena) è a circa un'ora e mezzo di macchina.... :( per fortuna pare che qui l'asilo non sia malaccio, per le elementari invece tremo....
ImmagineImmagine
Avatar utente
crimartix
Guru
Guru
 
Messaggi: 2565
Iscritto il: ven gen 19, 2007 12:28 pm
Località: provincia di Siena

Re: Scuola Steineriana

Messaggioda Antonia75 » lun nov 05, 2007 11:13 am

Io avrei l'asilo a 10 minuti a piedi da casa... vi confesso che sarei tentata di informarmi... anche se per ora è presto!! Le elementari invece sono fuori Firenze, e in direzione opposta ai nostri posti di lavoro, quindi non se ne fa di niente!!
Lavorando dentro la scuola se ne vede il bello (purtroppo poco spesso valorizzato) e il brutto, che a volte è dovuto a "mostruosità amministrative" (e fa ancora più rabbia). Ci sono delle colleghe che vorrei come insegnanti di mio figlio con tutto il cuore, altre che mi spingerebbero a un precettore privato.. (si fa per dire!!!).
Mi verrebbe da fare considerazioni molto ampie sulla preparazione degli insegnanti, sul fatto che le scuole italiane sono di fatto senza controlli del personale, sul ruolo delle famiglie, ma verrebbe fuori un OT spaventoso...
Sulle scuole private (ma non necessariamente sulla scuola steineriana, ci mancherebbe!) posso dire che vorrei che mio figlio venisse a contatto con bambini di tutti i tipi (scusate, è brutto dire così, non è che ci sia un tipo di bambino diverso dall'altro, ora cerco di spiegarmi), cioè provenienti da famiglie diverse, esperienze diverse, realtà economiche, culturali, sociali diverse... Ho lavorato alcuni anni in una scuola privata "d'élite", riservata, per la retta esorbitante, di fatto solo ad un certo tipo di utenza, e ne sono uscita disgustata... nessun messaggio formativo o educativo al di là della didattica, solo lustrini per genitori sordi alle vere necessità del bambino...
E' vero che insegnare in classi "variopinte" (e a volte problematiche, ad esempio per la difficile integrazione dei bimbi rom, o appena arrivati da un paese extracomunitario) è difficile e faticoso, e una certa difficoltà la incontrano anche i bambini, ma ho sempre pensato che fosse una ricchezza.. in mano a persone in grado di saper gestire queste diversità... cosa assai rara, purtroppo.
Scusate il mega OT, ma quando si parla di scuola non resisto!!!! :oops:
ImmagineImmagine
Antonia75
Premium
Premium
 
Messaggi: 624
Iscritto il: dom feb 18, 2007 8:14 pm
Località: Firenze

Re: Scuola Steineriana

Messaggioda Antonia75 » lun nov 05, 2007 11:17 am

Ah, e ovviamente auguro tutto il meglio a Claaaudia e alla sua famiglia... davvro sembra cominciare una bellissima strada per voi, e vi ringrazio di averci reso partecipi di questa speranza e questo entusiasmo!!!!
ImmagineImmagine
Antonia75
Premium
Premium
 
Messaggi: 624
Iscritto il: dom feb 18, 2007 8:14 pm
Località: Firenze

Re: Scuola Steineriana

Messaggioda crimartix » lun nov 05, 2007 2:32 pm

Beh, qui di bello c'è questo: la scuola è una sola fino alle medie, quindi la diversità non manca: il figlio dell'artigiano, dell'industriale, del proprietario di hotel, dell'extracomunitario stanno tutti insieme, non so dirvi se "funzioni" a livello di integrazione "vera" perché vivo qui solo da un paio d'anni, ma sicuramente la possibilità c'è. E le scuole private sono DELETERIE. Io purtroppo ci ho fatto cinque anni fra medie e ginnasio e ho dei ricordi tremendi.
ImmagineImmagine
Avatar utente
crimartix
Guru
Guru
 
Messaggi: 2565
Iscritto il: ven gen 19, 2007 12:28 pm
Località: provincia di Siena

Re: Scuola Steineriana

Messaggioda claaaudia » mar nov 06, 2007 7:37 pm

Come vi dicevo le rette della scuola steineriana sono trattabili, e anzi ci sono parecchie famiglie abbienti che versano piu' del dovuto per poter permettere ad altri meno fortunati di accedere alla scuola, quindi si vede di tutto... tranne gente che non ha voglia di impegnarsi attivamente nell'educazione dei propri figli, perché la collaborazione attiva dei genitori è una condizione indispensabile. Per quella di Ginevra a maggior ragione, la multiculturalità è all'ordine del giorno...

Fred, cosa facevi a Ginevra?
Avatar utente
claaaudia
NewEntry
NewEntry
 
Messaggi: 82
Iscritto il: gio mar 22, 2007 1:54 pm
Località: Annecy

Re: Scuola Steineriana

Messaggioda fed+brugnomo » mer nov 07, 2007 12:33 am

Ho fatto un corso post-lauream in studi sullo sviluppo (ai tempi si chiamava DES, adesso si sono adeguati alla denominazione francese DEA)... sono stata dal 1998 al 2000, quando sono rientrata e mi sono 'trasferita' a Roma con Marco...

Ma di Ginevra ho dei bellissimi ricordi, e sono ancora in contatto con i miei coinquilini e compagni di corso del tempo... mi sembra incredibile che siano gia' passati quasi 10 anni... il tempo vola davvero...!!!

Abitavo in un appartamento di questa cooperativa

http://www.cigue.ch/

e lo trovo un sistema davvero ingegnoso, a cavallo tra l'occupazione e il mercato immobiliare :clap
ImmagineImmagine
Avatar utente
fed+brugnomo
Premium
Premium
 
Messaggi: 573
Iscritto il: sab mag 26, 2007 1:05 pm
Località: Regno Unito/Roma

Re: Scuola Steineriana

Messaggioda Antonia75 » mer nov 07, 2007 8:57 am

claaaudia ha scritto:Come vi dicevo le rette della scuola steineriana sono trattabili, e anzi ci sono parecchie famiglie abbienti che versano piu' del dovuto per poter permettere ad altri meno fortunati di accedere alla scuola, quindi si vede di tutto... tranne gente che non ha voglia di impegnarsi attivamente nell'educazione dei propri figli, perché la collaborazione attiva dei genitori è una condizione indispensabile. Per quella di Ginevra a maggior ragione, la multiculturalità è all'ordine del giorno...

Fred, cosa facevi a Ginevra?



Sì, il mio discorso era più sulle scuole private in generale che sulla scuola steineriana in particolare....
ImmagineImmagine
Antonia75
Premium
Premium
 
Messaggi: 624
Iscritto il: dom feb 18, 2007 8:14 pm
Località: Firenze


Torna a Chiacchieriamo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron